SESSO ANALE E ORGASMO FEMMINILE: COME SONO COLLEGATI?

Sesso anale e orgasmo femminile

A differenza di quello maschile, l’orgasmo femminile è spesso dibattuto in quanto è estremamente soggettiva e dipende dal singolo caso. Non c’è, infatti, una regola precisa, i fattori in gioco sono davvero numerosi al punto che non tutte le donne sono in grado di raggiungere l’orgasmo.

Una ricerca statunitense realizzata nel 2015 dal titolo “The Gender Orgasm Gap” (Il divario dell’orgasmo tra i sessi) ha provato a dare una spiegazione alla cosa con delle statistiche. L’articolo è stato pubblicato da FiveTirthyEight e raccoglie i dati presi su un campione di 1931 persone (tra uomini e donne) di età compresa fra i 18 e i 59 anni a cui fu chiesto delle loro recenti esperienze sessuali.

Le risposte furono auspicabili: durante l’ultimo atto sessuale il 91% degli uomini aveva raggiunto l’orgasmo mentre la stessa cosa valeva solo per il 64% delle donne. Le statistiche sono diverse quando si parla nello specifico di sesso anale: il 94% delle donne ha dichiarato di aver avuto un orgasmo tramite sesso anale e addirittura lo stesso è stato dichiarato dal 100% degli uomini.

Dunque, grazie al sesso anale quasi tutti i partner intervistati sono riusciti a raggiungere l’orgasmo.

Il dato è molto interessante perché fa capire quanto il sesso anale sia coinvolto nell’orgasmo e in particolare che impatto può avere sull’orgasmo femminile. Delle volte si sente parlare di orgasmo anale per le donne, come fosse una tipologia di orgasmo completamente diversa dall’orgasmo “classico”, quello vaginale.

Ma esiste davvero qualcosa che può essere definito “orgasmo anale”?

In un precedente articolo avevamo parlato di come la stimolazione anale nell’uomo può provocare l’orgasmo tramite eccitazione del punto L, anche senza toccare il pene.

Nelle donne esiste una zona chiamata spugna perineale, che si trova fra l’apertura vaginale e l’ano. È una zona molto simile al punto L degli uomini, ricca di terminazioni e vasi sanguigni e la cui stimolazione, che avviene tramite il sesso anale, è fonte di piacere sessuale per le donne.

Ecco spiegato il motivo per cui la percentuale di donne che raggiunge l’orgasmo tramite il sesso anale è molto maggiore rispetto a chi non lo fa.

Dunque, l’orgasmo anale per le donne altro non è che il raggiungimento dell’orgasmo tramite la stimolazione della spugna perineale.

COME FARE PER RAGGIUNGERE L’ORGASMO ANALE FEMMINILE?

Visto il 94% delle donne ha dichiarato di aver raggiunto l’orgasmo con il sesso anale rispetto al solo 64% che è riuscito a raggiungerlo senso, il “segreto” per raggiungere l’orgasmo anale è praticare sesso anale.

Se molte donne non hanno ancora sperimentato questo tipo di piacere è perché non hanno avuto modo (o non hanno voluto) esplorare questa tipologia di pratica sessuale.

In quest’articolo avevamo spiegato il motivo per cui per alcuni il sesso anale è ancora un tabù, motivo legato molto all’imaginario collettivo che c’è dietro.

Se siamo riusciti ad incuriosire qualche donna a voler provare a raggiungere l’orgasmo anale, ecco alcuni consigli per un primo eventuale approccio:

  • Esser convinte di voler praticare il sesso anale è il primo passo, la resistenza mentale implica anche una resistenza fisica che rischia di diventare un ostacolo insormontabile.
  • La lubrificazione anale è fondamentale: ricordiamo che l’ano non ha alcun tipo di meccanismo di lubrificazione naturale e quindi tocca usare un gran quantitativo di lubrificante. Sul nostro shop online è possibile trovare una serie di lubrificanti particolarmente indicati anche per il sesso anale
  • La gradualità è altresì molto importante per chi comincia. Si può iniziare con la stimolazione orale, per poi passare pian piano ad un grado di stimolazione più profondo, magari prima con le dita e poi con dei plug anali delle dimensioni giuste. In questa sezione del nostro shop ci sono diversi plug anali, di dimensioni differenti, per chi vuole affrontare con gradualità la scoperta del sesso anale.

TRE POSIZIONI PER RAGGIUNGERE L’ORGASMO ANALE

In un altro articolo avevamo raccolto e spiegato una serie di posizioni adatte a chi si approccia al sesso anale. Adesso vogliamo farvi vedere tre posizioni, particolarmente indicate per il raggiungimento dell’orgasmo anale:

  • La pecorina è la più classica delle posizioni quando si parla di sesso anale. È semplice da mettere in pratica, permette di rilassare la muscolatura e garantisce una penetrazione profonda. Insomma, tutti gli elementi per un orgasmo anale coi fiocchi.
  • Nella posizione della cowgirl, la donna è sopra il partner steso. È una posizione efficace perché le permette di controllare l’intensità a seconda di quello che sente. In questo modo, si può far guidare dalle sensazioni e muoversi come crede fino al raggiungimento dell’orgasmo.
  • Il partner è steso è la donna è sopra di lui con le gambe incrociate. Grazie alla posizione dell’incrocio la penetrazione è molto profonda in quanto permette alla donna di scendere con tutto il peso del corpo e di aumentare così l’intensità del piacere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!