IN QUANTI MODI POSSONO VENIRE LE DONNE? 6 TIPI DI ORGASMI FEMMINILI

Molto più semplice da raggiungere per gli uomini, per tante donne l’orgasmo è ancora un tabù da sfatare dato che le difficoltà che molte volte hanno nel raggiungerlo.

ORGASMO: COSA C’È DA SAPERE

L’orgasmo rappresenta il momento all’apice dell’eccitazione sessuale, quando il corpo rilascia in un colpo solo tutta la tensione e il piacere accumulato durante l’atto.

L’orgasmo di solito dura solo pochi secondi e porta con sé sensazioni molto intense di piacere nella zona dei genitali e in generale in tutto il corpo, provocando poi un grande senso di rilassamento grazie al rilascio di ossitocina, dopamina ed endorfina.

ORGASMO FEMMINILE VS ORGASMO MASCHILE

L’orgasmo femminile è molto più complesso da spiegare rispetto a quello maschile, ci sono tantissime vie per poterlo raggiungere e allo stesso tempo non ce n’è una certa. Ogni donna ha il suo modo di raggiungere l’orgasmo e le cose potrebbero cambiare anche di atto in atto.

Inoltre, mentre per l’uomo ci sono pochissimi modi per raggiungere l’orgasmo, di orgasmi femminili ne esistono un buon numero: andiamo a vedere in questo articolo in quanti modi possono venire le donne e quali sono le 6 tipologie di orgasmo femminile più diffuse secondo la scienza.

ORGASMO CLITORIDEO

Il clitoride è una piccola e sensibile parte che si trova in cima alla vulva. Grazie alle sue circa 7000 terminazioni nervose, è uno dei principali responsabili del piacere sessuale femminile e implicato nella maggior parte degli orgasmi.

Infatti, si pensa che la maggior parte degli orgasmi delle donne siano dovuti alla stimolazione del clitoride e siano dunque orgasmi clitoridei.

Per raggiungere questo tipo di orgasmo c’è bisogno di qualcosa di più della penetrazione, dato che con essa non si riesce spesso a stimolare la zona erogena del clitoride nella maniera corretta. Per tale motivo, l’orgasmo clitoride si riesce a raggiungere molto più facilmente con la masturbazione piuttosto che con l’atto sessuale vero e proprio.

ORGASMO VAGINALE

Come dice il nome stesso, l’orgasmo vaginale si verifica grazie ad una penetrazione della vagina.

Rispetto ad un orgasmo clitorideo, quello vaginale viene percepito più in profondità e sembrerebbe essere più intenso.

L’orgasmo vaginale avviene tramite la stimolazione delle pareti vaginali e in particolare grazie alla stimolazione del famoso punto G. Questa area si trova a circa 5 cm di profondità all’interno del canale vaginale ed è questo il motivo per cui, a differenza dell’orgasmo clitorideo, c’è bisogno di una penetrazione più profonda.

ORGASMO ANALE

In questo articolo avevamo approfondito il discorso sul modo in cui il sesso anale fosse collegato all’orgasmo femminile.

L’orgasmo anale è, molto semplicemente, il raggiungimento dell’orgasmo tramite la penetrazione anale tramite la stimolazione della spugna perineale della donna.

Rappresenta una fonte di piacere davvero molto intensa anche se non tutte le donne sono aperte a sperimentare questo tipo di stimolazione.

Ad ogni modo, per raggiungere l’orgasmo anale la predisposizione è molto importante, così come lo è la lubrificazione, per permettere una penetrazione continua e profonda che stimoli a dovere le zone erogene responsabili dell’orgasmo femminile.

ORGASMO DURANTE IL SONNO

Per una donna, avere un orgasmo durante il sonno è raro ma comunque possibile.

Sono per la maggior parte associati a sogni erotici e sessuali, che aumentano il flusso sanguigno come nel caso di un reale atto sessuale e questo può portare ugualmente al raggiungimento di un orgasmo nonostante non ci siano stimoli esterni.

Essendo frutto di un sogno, la componente psicologia è quella che conta di più e ciò rende gli orgasmi notturni estremamente soggettivi.

ORGASMI MULTIPLI

Gli orgasmi multipli sono effettivamente quello che il nome suggerisce: una serie di orgasmi successivi durante un solo rapporto sessuale.

Come sempre accade per gli orgasmi, non c’è nessuna regola fissa sugli orgasmi multipli. Alcuni avvengono in maniera consecutiva senza che trascorra alcun intervallo di tempo, altri fanno calare il piacere prima di ritornare a livelli alti e al raggiungimento di nuovi orgasmi.

ORGASMO DELLA CERVICE UTERINA

La cervice uterina è la parte inferiore dell’utero, che lo collega alla vagina, nascosta proprio all’interno del canale vaginale e insospettabile protagonista dell’atto sessuale.

Quando si tratta di piacere femminile tutti pensano subito al clitoride o alla vagina, ma questa parte del corpo ha un potenziale per quanto riguarda il piacere sessuale decisamente sottovalutato.

L’orgasmo della cervice uterina è un orgasmo molto poco conosciuto, indotto dalla stimolazione della cervice situata in fondo al canale vaginale.

Anche quella è una zona piena di terminazioni nervose e per questo fonte di piacere sessuale.

Gli orgasmi della cervice uterina vengono percepiti come degli orgasmi “a tutto corpo”, in grado di dare una sensazione di piacere non limitata ai genitali ma effettivamente diffusa in tutto il corpo.

Questo perché la cervice uterina si trova in fondo al canale vaginale e, per poterla stimolare, è necessario riempire l’intero canale e quindi coinvolgere tutte le terminazioni nervose presenti nell’area.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!