L’unione dell’elefante ricorda molto da vicino la classica posizione della “pecorina”, con la differenza che l’uomo “abbraccia” il fisico della sua partner per un contatto fisico davvero massimo.

Con questo tipo di posizione, la stimolazione della vagina e del punto G si rivela davvero ottima, ed una volta avvenuta la penetrazione la donna può stringere le cosce per accentuare il piacere.

PRO E CONTRO

Per rendere ancor più accattivante questo modo di fare l’amore, l’uomo può far scivolare la sua mano sotto il ventre della partner per stimolarne il seno o il clitoride.

clicca per ottenere uno sconto in negozio

Condividi con i tuoi amici la posizione della settimana!